Traduzione Giurata

Allo Studio Associati Bologna siamo esperti in Traduzioni Giurate. Traduciamo da e verso l’inglese, lo spagnolo, il francese, il tedesco, il portoghese e le altre lingue del mondo. Lavoriamo con Traduttori Giurati iscritti presso i tribunali in Italia, Regno Unito, USA, Francia, Germania, Spagna e negli altri paesi europei.

Traduciamo tutti i tipi di documenti: diplomi, certificati di laurea, passaporti, brevetti, certificati di nascita, atti di matrimonio, stato di famiglia, certificati penali, certificati di morte, casellari, certificati generale dei carichi pendenti, statuti sociali, contratti, ipoteche, testamenti, atti giudiziari, sentenze di divorzio, ecc.

Tutte le nostre Traduzioni Giurate hanno valore legale sia in Italia che all’estero.
Ottieni una Traduzione Giurata in modo facile e rapido. Per maggiori informazioni, contattate i nostri uffici.

Cos’è una Traduzione Giurata?

Una Traduzione Giurata è una traduzione Ufficiale, con piena validità giuridica in Italia ed all’estero. Viene effettuata da un Traduttore Giurato e viene sempre richiesta per documenti ufficiali, che hanno come destinatario l’amministrazione pubblica, l’università, un notaio o un tribunale. Questi organismi esigono sempre ricevere tutti i documenti nella lingua ufficiale del paese. Se dovete presentare un documento in Italia ed è redatto in lingua straniera, allora avrete bisogno di una Traduzione Giurata in lingua italiana.

Come si effettua l’Asseverazione?

Le Traduzioni Giurate vengono effettuate presso lo studio di un Notaio o presso il Tribunale (Ufficio Giudice di Pace o Cancelleria di Volontaria Giurisdizione). Il Traduttore Giurato deve presentarsi davanti il Giudice, cancelliere o notaio, pronunciando la seguente formula di rito: “Giuro di avere bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidatomi al solo scopo di far conoscere la verità”. Questo giuramento viene firmato dal Traduttore e dal cancelliere, chi successivamente lo registra in un libro.

Cosa deve includere una Traduzione Giurata?

1. La traduzione, con le marche da bollo adatte apposte ogni 4 facciate oppure ogni 100 righe (tranne documenti esenti, come nel caso di adozioni, borse di studio, di lavoro…);
2. Il documento originale o una copia autenticata presso l’Ufficio di Stato Civile o l’Ufficio Anagrafe;
3. Il verbale di giuramento, contenente tutti i dati del traduttore (numero di iscrizione all’Albo dei Periti e CTU), la sua formula di giuramento ed i dati del documento tradotto.