Come diventare traduttore giurato

Introduzione

Come vedremo nei pochi passi di seguito, la professione di traduttore giurato costituisce indubbiamente un’ottima opportunità per coloro che hanno una perfetta conoscenza delle lingue straniere e della normativa legale. Si tratta di una professione all’avanguardia, che come tutte le professioni richiede una lunga gavetta, ma che tuttavia può rivelarsi un’ottima opportunità professionale per chi ha grinta e competenza. Se siete interessati a lavorare in questo ambito e desiderate scoprire come sia possibile diventare traduttore giuridico, seguite con attenzione i suggerimenti di seguito, vi indicherò come fare.

Specializzazione

Tenete conto innanzitutto, che grazie alle sue competenze e alla perfetta conoscenza delle lingue straniere, il traduttore giurato può prestare la propria opera sia come dipendente di agenzie specializzate, sia come libero professionista, ovvero al servizio dei tribunali e/o dei privati. Il traduttore giuridico dunque, è un professionista iscritto ad un apposito albo dei tribunali e/o delle camere di commercio, con il compito di tradurre importanti documenti amministrativi, giudiziari e notarili (ad esempio pubblici e privati). Queste particolari traduzioni sono appunto definite “giurate”, e possono essere impiegate in procedimenti civile e/o penali.

Essere in possesso di una laurea in lingue

Concretamente, per diventare traduttore giurato è innanzitutto necessario essere in possesso di una laurea in lingue e letterature straniere (la laurea costituisce un presupposto indispensabile per esercitare la professione, anche e soprattutto per acquisire le competenze necessarie). Il laureato che desidera lavorare in questo settore peraltro, dopo aver conseguito la laurea deve frequentare un apposito corso professionalizzante, in modo da conseguire un attestato comprovante la perfetta conoscenza delle lingue straniere e di alcuni pratici aspetti legali, relativi alla normativa italiana.

Sostenere l’esame di idoneità professionale

Il candidato, dopo aver frequentato regolarmente il corso ed ottenuto l’attestato, è obbligato a sostenere un apposito esame di idoneità professionale; esame necessario per ottenere l’iscrizione all’albo dei traduttori giurati. Per sostenere l’esame di idoneità dunque, è necessario farne richiesta presso l’apposito sportello della camera di commercio (l’addetto vi fornirà tutte le delucidazioni del caso, compresa l’indicazione dei documenti necessari). Se il candidato supera la prova d’esame potrà iscriversi all’albo professionale specifico e cominciare ad esercitare la professione.

Le nostre traduzioni giurate:

  • Traduzione documenti
  • Traduzione Bilanci
  • Traduzione Giurata
  • Traduzione Asseverata
  • Traduzioni Legalizzate
  • Traduzioni Certificate
  • Traduzioni per cittadinanza
  • Traduzione Legalizzata Consolato Cinese
  • Pratiche immigrazione Canada
  • Pratiche iscrizione Albi Professionali
  • Servizi Consolari Libia
  • Traduzione Patente
  • Traduzione Titolo di Studio
  • Traduzione Pagelle scolastiche con asseverazione
  • Curriculum Vitae
  • Traduzione autenticata
  • Multimediali
  • Traduzione siti web
  • Traduzione software
  • Revisione Traduzione
  • Localizzazione Testi